CABINE ELETTRICHE MT/BT

La cabina elettrica di Media/Bassa tensione ad elementi prefabbricati in cemento armato vibrato (C.A.V.) è realizzata con struttura monoblocco a tipologia di costruzione scatolare.

Tutte le strutture presenti in questa sezione, risultano costituite da tre vani fondamentali:

- il locale riservato all’Ente Distributore, in cui sono presenti i dispositivi di arrivo linea MT;

- il locale misure, in cui l’Ente Distributore effettua le misure;

- il locale utente, in cui il proprietario della cabina, installa i propi dispositivi di media tensione, nel caso di cabina di pura attestazione, ovvero il/i trasformatore/i, ed il quadro BT,   nel caso di cabina di trasformazione.

All’interno di questa struttura fondamentale, sono possibili delle diversità legate alle dimensioni, in funzione delle taglie e/o tipologie dei trasformatori o all’ulteriore suddivisione del locale utente, in modo che risulti separato il trasformatoreMT/bt dal quadro BT.

L’elemento scatolare tipico, risulta formato da :

- n. 4 pareti verticali;

- n. 1 soletta di copertura smontabile;

- n.1 pavimento interno realizzato in ripresa di getto, solidale alle pareti stesse

- Pannelli divisori interni

- Basamento di fondazione di tipo prefabbricato a vasca (a richiesta in alternativa alla realizzazione del basamento in calcestruzzo sul posto).

Le caratteristiche della cabina sono tali da garantire :

- grado di sismicità S = 12

- grado di protezione IP = 33 Norme CEI 70-1

MODALITA’ DI PRODUZIONE

La cabina è realizzata con conglomerato cementizio armato, avente classe Rbk 250 Kg/cmq adittivato con superfluidificanti ed impermeabilizzanti, tali da garantire una adeguata protezione contro le infiltrazioni d’acqua per capillarità.

L’ossatura della cabina è costituita da una armatura metallica in rete elettrosaldata e ferro nervato, ad aderenza migliorata, entrambi in Feb44k maglia 100x100x6 controllato a stabilimento.

Tale armatura, unita mediante saldatura, realizza una maglia equipotenziale di terra omogenea su tutta la struttura della cabina elettrica (gabbia di Faraday), che successivamente collegata all’impianto di terra protegge le apparecchiature interne da sovratensioni atmosferiche e limita a valori trascurabili gli effetti delle tensioni di passo e contatto.

COMPONENTI RELATIVI ALLA STRUTTURA

Pareti

Le pareti verticali, realizzano una struttura con superficie interna liscia senza nervature, contenenti le sedi di posizionamento e fissaggio dei relativi infissi di ingresso e griglie di aereazione per il vano trasformatore.

Solette di copertura

La soletta di copertura, realizzata in conglomerato cementizio armato, è dimensionata in modo da sopportare sovraccarichi accidentali fino a 400 kg./mq.

Il collegamento di unione tra la struttura scatolare monolitica ed la soletta di copertura, oltre a particolari sedi di incastro, è garantito da adeguata bulloneria in acciaio sbullonabile solo dall’interno della cabina.

Pavimenti

Il pavimento, monoblocco con le pareti è realizzato da una soletta piana resistente alle infiltrazioni d’acqua, ed è dimensionato per sostenere il carico trasmesso dalle apparecchiature elettromeccaniche, fissate allo stesso, a mezzo di appositi inserti metallici filettati e risponde alle seguenti caratteristiche:

- carico permanente, uniformemente distribuito di 500 Kg/mq

- carico mobile, tale da poter posizionare ovunque un carico di 3000 kg localizzati, comunque distribuito su quattro appoggi situati ai vertici di un quadrato di di lato 1 m.
Lo stesso è provvisto di appositi cavedi per il passaggio dei cavi MT e BT in entrata ed in uscita dalla cabina stessa.

Nessuna limitazione è data per quanto riguarda la loro dimensione, disposizione, destinazione dei locali e posizionamento dei serramenti.

Rivestimenti

Le cabine presentano una notevole resistenza agli agenti atmosferici, in quanto vengono trattate con speciali intonaci plastici ed impermeabilizzanti, che immunizzano la struttura dalla formazione di cavillature e infiltrazioni.

Le pareti interne, vengono finite con tinteggiatura al quarzo di colore bianco.

Le pareti esterne, tinteggiate con pittura al quarzo/gomma ad effetto bucciato, presentano un’ottima resistenza agli agenti atmosferici, anche in ambiente marino, montano, industriale o altamente inquinato.

Il colore standard è definito nella scala RAL – F2.

- pareti interne: RAL 9010 bianco

- pareti esterne: RAL 1011 beige-marrone / RAL 7032 grigio siliceo / RAL 1014 avorio / RAL 6025 verde felce

- copertura: RAL 7001 grigio argento

- Infissi

Le normali condizioni di funzionamento delle apparecchiature installate, sono garantite da un sistema di ventilazione naturale ottenuto con griglie di areazione.

A corredo della cabina vengono installati adeguati infissi in vetroresina per il vano ENEL e Misure (Omologazione ENEL DS 919 – DS 988 – DS 927 ):

Portoncino in vetroresina a due ante mm. 1200×2150

Portoncino in vetroresina ad una anta mm. 600×2150

Tutti gli altri infissi (ad eccezione per particolari richieste), sono realizzati in lamiera.

L’intera struttura viene interamente assemblata e collaudata in stabilimento, completa delle eventuali apparecchiature elettriche come richiesto dalla Norma CEI EN 61330, pronta per essere collocata in cantiere per la successiva messa in servizio.

Nome *

Cognome *

La tua email*

Azienda

Telefono*

Fax

Ubicazione cabina: Indirizzo, n. civico*

Potenza (Kw) *

Altro

Consenso trattamento dati con finalità marketing

 Accetto Non accetto